lunedì 18 febbraio 2013

Con Firli la partita non è mai finita!


NORCIA 480 – ATLETICO MASSA: 2-2
Reti: 2’pt Raduazzo (N), 13’st Lanciotti, 23’st, 44’st Firli (AM)

Finisce in parità il big match tra la capolista Norcia 480 e l’Atletico Massa di mister Mocci, un risultato che i massetani riacciuffano allo scadere con il solito bomber Firli e che premia i rossoblù per la tenacia e la voglia di non tornare a casa con una sconfitta. Un risultato che, per come si era messa la partita, lascia molto amaro in bocca al Norcia ma che sinceramente alla fine, viste anche le poche occasioni capitate da entrambe le parti, ci sembra più che giusto. Si perché, i quattro gol farebbero pensare ad una partita molto avvincente ma non è stata proprio così anzi, il primo tempo è stato a dir poco noioso e povero di emozioni, la ripresa molto meglio ma, tolti i gol, nulla di esaltante. Il Norcia ha dimostrato comunque di essere una buonissima squadra, tenendo il pallino del gioco soprattutto nella prima frazione, poi però sul doppio vantaggio ha commesso l’errore di pensare di aver già vinto la partita senza fare i conti con l’animo combattente e la caparbietà dell’Atletico Massa che non ha mai mollato, non si è mai scoraggiato ottenendo alla fine un punto che suona come una vittoria.
Ma veniamo alla cronaca.
Pronti via che i padroni di casa vanno in vantaggio con Raduazzo che approfitta di un’errata chiusura di Baglioni per mettere in rete con un bel piattone al volo. L’Atletico cerca di riprendersi subito dallo shock anche se la squadra fatica a trovare le giuste misure tra i reparti ritrovandosi a volte troppo lunghi ed altre troppo corti, per di più a centrocampo Olimpieri oggi in giornata no, riusciva a recuperare ottimi palloni per poi però sbagliare la finalizzazione verso un compagno esponendo la squadra a pericolose ripartenze da parte del Norcia.
Sotto la direzione di un arbitro davvero impreparato sotto qualsiasi punto di vista, la partita è andata avanti senza regalare azioni degne di nota anche perché lo stesso, interrompeva azioni pericolose in area per fischiare “falletti” a centrocampo alla faccia della regola del vantaggio, fischiava piccoli contatti quando poi lasciava correre su delle “steccate” con tanto di “sdeng” sonoro, l’unica cosa positiva è che lo faceva da entrambe le parti e quindi eravamo tutti rassicurati e come si sul dire “non ce faceva, ma c’era proprio!.
Al 30’ Olimpieri serve Alcini defilato, tiro al volo con palla alta, tre minuti più tardi il Norcia va in gol ma l’arbitro annulla per un fuorigioco molto discutibile.
Nella ripresa i massetani sembrano entrare con più convinzione, all’8’ indecisione del portiere locale con la palla recuperata lateralmente da Menestò, controllo difettoso e recupero di un difensore che sbroglia una brutta situazione. Al 13’ arriva la doccia fredda per i rossoblù, palla in area per Lanciotti, grande movimento a spiazzare Santorelli e girata micidiale sul primo palo che non lascia scampo a Fiacchi.
Ancora una volta mister Mocci cerca di caricare i suoi a non mollare, al 16’ bello stop di Alcini in area ma il suo tiro è centrale. I massetani non ci stanno e si vede da come incalzano qualsiasi ripartenza dei locali, al 23’ la svolta, Baglioni G. subentrato al fratello Simone, regala un cross dalla trequarti per Firli che, con uno stacco imperioso, brucia di testa difensore e portiere. Al 28’ batti e ribatti in area massetana, la palla arriva a Raduazzi che da due passi tira a botta sicura con Santorelli che s’immola salvando la propria porta. Al 44’ con le speranze ridotte al lumicino, l’Atletico Massa trova il pareggio, lancio ancora di Baglioni G. per Firli che, scattato in sospetto fuorigioco, brucia il numero uno avversario con un bellissimo diagonale fissando il risultato sul 2-2.
 
ATLETICO MASSA: Fiacchi 6, Baglioni S., 5 (Baglioni G. 6.5), Marchetti 6- , Olimpieri 5, Santorelli P. 6-, Nobili 6, Menestò 5.5 (Ricciarelli 6-), Gennari 6 (Gammaidoni D. sv), Alcini 6 (Morichetti sv), Taddei 5+, Firli 7.5 A disp. Petrollini, Valentini, Foglia All. Mocci

venerdì 8 febbraio 2013

lunedì 4 febbraio 2013

Due gol che valgono il secondo posto!

Simone Baglioni
ATLETICO MASSA - GUARDEGE: 2-0
Reti: 22’pt Baglioni S., 26’pt Alcini

Dopo due pareggi consecutivi, l’Atletico Massa torna a vincere e lo fa tra le mura amiche battendo il Guardege con un secco 2-0, vittoria davvero importante perché proietta i massetani a ridosso della capolista Norcia che affronteranno proprio nel prossimo turno di campionato. 
Le reti tutte nel primo tempo dove i padroni di casa hanno fin da subito impostato il proprio gioco, facendo girar bene palla a terra soprattutto sulle fasce, il Guardege non è rimasto a guardare ma lì davanti serve più peso e il solo Trincia non ha potuto fare molto per impensierire l’arcigna difesa rossoblù. Al 19’ Menestò mette in area un bel rasoterra, Firli è anticipato di un soffio da un difensore che mette in angolo, risponde subito il Guardege con Baccello, bella palla per Trincia che solo davanti a Fiacchi non aggancia e l’azione sfuma. Al 23’ l’Atletico passa in vantaggio, punizione rasoterra dalla destra di Menestò che vede l’ottimo inserimento di Baglioni S., gran botta di destro e 1-0, una rete che vale doppia visto che il giocatore era al debutto da titolare dopo esser rimasto fuori tantissimo tempo per infortunio. Passano pochi minuti che i massetani raddoppiano, ancora Menestò protagonista, grande accelerazione sulla sinistra e cross a mezz’aria che Massini intercetta ma non blocca, la sua ribattuta è corta e per Alcini è un gioco da ragazzi mettere in rete. 
Il Guardege sembra accusare il colpo, anche se verso la fine del primo tempo avrebbe la possibilità di accorciare, prima con Valentini, il suo tiro a porta spalancata è ribattuto provvidenzialmente da Santorelli in scivolata, poi con Carboni che imbeccato molto bene da Della Marta davanti alla porta, si divora il gol spedendo sul palo. 
La seconda frazione di gioco si apre con l’Atletico che avrebbe subito la possibilità di chiudere i giochi, Firli dalla destra calibra un bellissimo cross per Alcini che solissimo sul secondo palo, chiude gli occhi e colpisce di testa a botta sicura, ma la palla termina fil di palo. All’11 secondo legno per il Guardege, tiro cross dalla destra di Trincia che, aiutato anche dal vento, va a stamparsi all'incrocio dei pali. I padroni di casa non smettono di giocare e voglio il gol della sicurezza, ci prova per ben due volte Menestò che però, pur avendo disputato una partita monumentale, non riesce a trovare la rete personale che lo avrebbe incoronato eroe di giornata. Nel finale altra occasione per i massetani con Morichetti che, scattato sul filo del fuorigioco, salta il portiere con un bel pallonetto ma Bartoccini rinviene e riesce a liberare.

ATLETICO MASSA: Fiacchi 7, Baglioni G. 6.5, Marchetti 6.5, Olimpieri 6+, Nobili 7, Santorelli P. 6.5, Baglioni S.7 (Gammaidoni D. 6+), Ricciarelli 6+, Alcini 6.5(Taddei sv), Menestò 7, Firli 6+(Morichetti sv) Adisp. Petrollini, Bianchi, Foglia, Valentini All. Mocci

GUARDEGE: Massini, Carboni, Innocenzi D.(Carnevali), Della Marta, Giusti, Valentini(Bartoccini), Carini(Innocenzi F.-Paolini), Luzi, Baccello(Brocci), Trincia, Falco A disp. Canini All. Barbanera

Arbitro: Bianchi di Terni